domenica 17 aprile 2016

Un vero cristiano non crede all'oroscopo

Oggi molte persone anche di fede consultano gli oroscopi come se fosse un gioco o una cosa seria.. Ma un vero cristiano non crede all’oroscopo, perchè il futuro non è effetto dei movimenti o delle posizioni degli astri. Oltretutto si tratta di una delle pratiche di superstizione più diffuse nella nostra società, e sono molto pericolose per una serie di motivi che esporrò di seguito:

Lo afferma tassativamente il Catechismo della Chiesa Cattolica

“Tutte le forme di divinazione sono da respingere: ricorso a Satana o ai demoni, evocazione dei morti o altre pratiche che a torto si ritiene che ‘svelino’ l’avvenire. La consultazione degli oroscopi, l’astrologia, la chiromanzia, l’interpretazione dei presagi e delle sorti, i fenomeni di veggenza, il ricorso ai medium manifestano una volontà di dominio sul tempo, sulla storia ed infine sugli uomini ed insieme un desiderio di rendersi propizie le potenze nascoste. Sono in contraddizione con l’onore e il rispetto, congiunto a timore amante, che dobbiamo a Dio solo” (CCC 2116).

Voler conoscere il futuro è pretendere di essere uguali a Dio – pretesa tanto superba quanto assurda. Dobbiamo affidare la nostra vita alla Provvidenza divina, confidando sempre e solo in Dio nostro Padre.

E’ estremamente pericoloso perchè condiziona la nostra libertà.

In primo luogo, dobbiamo dire che credere agli oroscopi è pericoloso. È quasi come credere in un’altra religione. Esistono persone che cercano di farci credere che non siamo liberi, ma che tutto è determinato dal nostro segno zodiacale. Non è la persona a realizzare la propria vita, ma tutto il suo agire è diretto da una forza estranea proveniente dalle stelle.

--------------

Rete Cattolica - Ufficio Stampa
Sito Web: www.cattolici.eu
Scrivi un commento