sabato 21 febbraio 2015

Antonio Cospito promuove lo Spettacolo Musicale - Piedi a Colori


Uno spettacolo per tentare di esprimere le sensazioni e le motivazioni di chi fa la scelta di lasciare la propria terra, gli affetti, le certezze per intraprendere un viaggio, quello della speranza... un viaggio dell’unico futuro possibile per se stessi e per la propria famiglia. Come? Attraverso parole, musica, video, danza l’approccio e la riflessione alle dinamiche della mobilità umana risulta semplice e incisivo, soprattutto per il pubblico più giovane. Qui, di seguito, alcune suggestioni del percorso tematico affrontate nello spettacolo. Le parole e le frasi in corsivo sono tratte dai testi delle canzoni prodotte dal nostro marchio.


Nell’immaginario collettivo il migrante è una persona che arriva in Italia per trovare chissà cosa …sulle ali di un sogno… e poi… chissà… Anche noi, nel nostro piccolo, ci ritroviamo spesso ad aver voglia di migrare o ad essere costretti a migrare verso una nuova città.



Di certo, la fame e la carestia (di tutti i tipi!!!) non mancano… e quante volte capita di trovarci in dimenticate isole delle lacrime… dove non vedi altro che la tua condizione di “animale” e ti ritrovi senza una dignità….come quei migranti di un secolo fa alla porte di New York, la nuova terra, come noi oggi andiamo in cerca della nostra America… E scopri che accanto a te ci sono gli altri, scopri di non essere solo in questo viaggio… scopri che siamo tutti nella stessa barca, in tanti, stretti stretti… come erano stretti i nostri migranti…



È solo in questi momenti che comprendiamo l’importanza di essere uno per condividere la vita che stiamo vivendo (coming together as one…sharing the life we are living…). Tenendoci per mano le cose cambiano e la strada si fa chiara; insieme abbiamo il coraggio (che a volte da soli non si ha) di prendere le nostre cose, partire confortati dalla Sua presenza… In questi momenti di stupore, comprendiamo che vale la pena riprovare, rimettersi in gioco, cambiare vita per qualcosa che vale, scommettere e scoprire che il nostro posto è qui…sostenuto da quell’unica Ragione che ci fa camminare insieme sulla via della Carità e dell’Amore, sostenuto da quella voce amica che ci accompagna sempre, nel bene e nel male.



E se non avessi capito questo dove sarei? Se non lo avessi mai cercato (e se non avessi mai cercato gli altri) come sarei? Forse ancora perso in una storia buia... che non mi lascia vedere il bello del blu, del volare senza limiti… perché, al ritmo dell’Altro i piedi si colorano, cercando insieme un futuro che cresce già in noi…


…Insieme, possiamo arrivare in terre lontane, come quei migranti che hanno preso il coraggio, sulle ali di un sogno, per cercare un futuro che forse era già presente in loro… Di certo un piccolo raggio di sole non basterà… ma ce la farò a Sperare ancora dove indica l’ aurora…

--------------
Rete Cattolica – Ufficio Stampa
Art Director – Antonio Cospito
Sito Web: www.cattolici.eu