lunedì 12 gennaio 2015

Padre Stefano Casà e Salvatore Sessa in udienza da Papa Francesco


Il pratese Salvatore Sessa e padre Stefano Casà di Agrigento sono stati ricevuti in San Pietro da Papa Francesco al quale hanno consegnato la versione in spagnolo della canzone “A Papa Francesco”. Il brano sta ricevendo numerosi consensi da tutto il mondo, e numerosi riconoscimenti per la canzone e video.

Al Festival Nazionale di Musica Cristiana “Una Canzone per Papa Francesco” – Edizione 2013, il brano riceve il “Premio Internazionale”.

Nel frattempo il direttore artistico Antonio Cospito di Rete Cattolica, apprezza molto la seconda versione del video “A Papa Francesco”, e gli assegna il Premio Rete Cattolica 2014.

Nell'edizione 2014 di “Una Canzone per Papa Francesco”, con lo stesso brano Padre Stefano Casà e Salvatore Sessa gli viene assegnato il “Premio Miglior Brano”.

Salvatore Sessa afferma: “E' stato un momento molto emozionante. Il Papa ci ha incontrati a fine udienza generale di mercoledì 7 gennaio 2015. Ci ha detto che la canzone nella versione in italiano gli era molto piaciuta, e che non vedeva l'ora di ascoltare anche il nuovo cd con la versione in spagnolo. Gli abbiamo consegnato il nuovo cd che è stato cantato in spagnolo da padre Stefano Casà e dai seminaristi di Agrigento di cui lui è la guida spirituale".

La canzone 'A Papa Francesco' è stata scritta da Salvatore Sessa e Padre Stefano Maria Casà, un frate della piccola comunità del villaggio Mosè di Agrigento.

Salvatore Sessa che vive a Galciana ogni anno si reca al 'don Gnocchi' a Marina di Massa, per trascorrere un periodo di ricovero per i suoi problemi respiratori, qui ha conosciuto il siciliano Padre Stefano Marià Casà.

Sessa era credente ma non praticante. La dolcezza di Padre Stefano l'ha fatto riavvicinare alla messa e ai sacramenti, e con lui aveva già scritto una 'Ave Maria' l'anno scorso.

Al pensionato pratese è venuta l'ispirazione per la canzone a Papa Francesco, il ritornello è incentrato sulle parole «Habemus Papam», ha buttato giù le parole in pochi giorni e l'ha inviata a Padre Stefano, che ha subito registrato un provino.

Padre Stefano a maggio, in occasione delle sue cure presso il Don Gnocchi di Massa, si è recato in studio di registrazione a Pieve per incidere il brano definitivo.

Nella Foto: Salvatore Sessa con padre Stefano Casà consegna il cd al Papa

-----

Rete Cattolica – Ufficio Stampa
Art Director – Antonio Cospito
Sito Web: www.cattolici.eu