mercoledì 17 dicembre 2014

Antonio Cospito: Jubilmusic 2014 un'edizione da tutto esaurito

Si è concluso con un tutto esaurito la straordinaria edizione 2014 di Jubilmusic, il festival di musica cristiana nato da una sinergia di Hope con la Diocesi di Ventimiglia - San Remo, che ha fatto sembrare piccoli i teatri della Città della musica. L'edizione 2014 ha avuto come titolo "Una Bella Notizia - La Gioia del Vangelo".

SI è partiti venerdì 28 novembre alle 9:30 con l'incontro per le scuole superiori presso il teatro Ritz dell'Ariston, un teatro da 450 posti che, purtroppo, non ha permesso a oltre 100 giovani di partecipare, per mancanza di posti; "abbiamo capito che si può parlare ai giovani di cose grandi, di sogni e di progetti concreti se si riescono a usare quei linguaggi che loro capiscono; dentro la relazione che si apre, poi, è possibile un dialogo educativo, capace anche di distoglierli dalle storture del sistema mass-mediale che inchioda ragazzi e ragazze sempre pià giovani all croce dell'ultimo smartphone e alle notizie preconfezionate da un mondo adulto, poco capace di amare e molto abile a vendere": così dichiara Marco Brusati, direttore di Hope e di Jubilmusic, che, per l'evento con le scuole si è avvalso della collaborazione dell'educanimatore Gigi Cotichella, dello staff di Animagiovane di Torino e dell'attore comico di Colorado Gianpiero Perone, oltre che delle performances del rapper Oldream e del cantante statunitense Ben Walther. 

Alle 14:30 di venerdì, presso la sala diocesana intitolata a Giovanni Paolo II, si sono dati appuntamento i Jovani x Jubillmusic, selezionati in tutta Italia: erano 10 gruppi composti da ben 60 giovani! Nel pomeriggio, si è tenuto un Hope Music Workshop, ovvero un laboratorio formativo di perfezionamento gestito da Hope, durante il quale si sono ascoltate le canzoni in gara e si sono offerti spunti per la loro ottimizzazione. Alle 18:00 i giovani hanno sottoposto le loro canzoni alla giuria presieduta da Marco Brusati e composta da don alessandro Ghersi, presidente di Jubilmusic e direttore dell'ufficio di pastorale giovanile della diocesi, dal succitato cantante statunitense Ben Walther, dall'artista Gospel Junior Robinson e da alcuni giovani della diocesi. Al termine si è proclamato il vincitore, che è risultato il gruppo Scalamusic, composto dai neo-sposi pugliesi Maria D'Oria e Daniele Guida, con la canzone "Fidati di te".

La sera, alle 21:00, si è tenuta la veglia di riflessione e preghiera, presieduta dal Vescovo di Ventimiglia-San Remo mons. Antonio Suetta; vi hanno partecipato, in particolare, i giovani della diocesi e i Jovani X Jubilmusic. Anche la veglia di preghiera è stata coeadiuvata da proiezioni (in linea stilistica con tutta la manifestazione) e da riflessioni incentrate sull'esortazione apostolica di Papa Francesco "Evangelii Gaudium".

Le iniziative della giornata di sabato 29 novembre si sono aperte alle 16:45 presso il Ritz del Teatro Artiston con la catechesi animata dalle canzoni dei Jovani X Jubilmusic e tenuta dal vescovo ausiliare di Perugia mons. Paolo Giulietti, alla presenza del Vescovo di San Remo.

Alle 21:00 si è aperta la serata al teatro Ariston con un incontro di preghiera cui hanno partecipato tutti gli artisti ed il pubblico presente, al termine del quale si è voluto evidenziare  che "Jubilmusic non è uno spettacolo", ma un evento di fede. L'evento è stato condotto da Monica Di Loreto (Tv2000), Andrea Carretti e Enrico Selleri (Tv2000). Presenti in sala numerose autorità, tra cui il vescovo emerito della diocesi ospitante mons. Alberto Maria Careggio e il vescovo di Savona mons. Vittorio Lupi, già vicario generale della diocesi sanremese e primo presidente di Jubilmusic. Nella serata si sono alternati sul palco artisti da diversi paesi, cantanti e performers che hanno dato, tutti, il medesimo messaggio: la Bella Notizia è una persona, Gesù. Dagli Stati Uniti, Ben Walther, dalla Gran Bretagna Junior Robinson, dalla Francia Oldream; e poi il gruppo Voci di Pace, composto da un ebreo, un musulmano e un cristiano; il pittore e fumettista Francesco Rizzato ha realizzato in diretta un'opera biblica con la rappresentazione della storia dell'alleanza tra Dio e l'uomo (Noè, Abramo, Mosè, le Nozze di Cana) fino alla nuova ed eterna alleanza di Gesù sulla croce; i 90 elementi del Grande Coro Hope sono stati la costante coreografia e scenografia vivente durante tutta la serata; i 30 elementi del Picolo Coro Hope, formato da bambini e preadolescenti, che ha suscitato grande simpatia e apprezzamento; gli Anno Domini Gospel Singers, capitanati da Aurelio Pitino, che hanno accompagnato la colonna sonora degli artisti internazionali. Particolarmente emozionante il racconto "Cento anni, cento passi" ispirato a un episodio vero avvenuto durante la prima guerra mondiale, quando soldati nemici hanno sospeso i combattimenti il 24 dicembre 1914; il racconto, scirtto da Marco Brusati, è stato commentato dai disegni di Francesco Rizzato. Degne di nota sono anche le performence di don Valerio Antonioli, che usa la micromagia per spiegare le verità di fede ai bambini e ai ragazzi al catechismo e la testimonianza di don Andrea Ciucci, scrittore, catecheta e collaboratore del Pontificio Consiglio per la Famiglia, che ha parlato dell'esperienza di Gesù a tavola, attorno ad una bellissima mensa apparecchiata con elementi di cucina biblica, un caso unico nella storia del palco del teatro Ariston. Ospiti speciali sono state le artiste ialiane Linda Valori, che ha cantato due brani con la sua potentissima voce black e Alessandra Amoroso, che ha cantato Blowin' in the wind accompagnata dal M° Nico Arcieri. Al termine della serata, si è aperta una festa di musica e canto con Oh happy Day e Oh when the Saints cui hanno partecipato artisti, cori, i Jovani x Jubilmusic e tutti i presenti: sul palco si sono incontrate oltre 250 persone a cantare la fede e la gioia del Vangelo!

Jubilmusic si è concluso domenica 30 novembre con la S. Messa presieduta dal Vescovo mons. Antonio Suetta e concelebrata da una 15ina di sacerdoti. Al termine della celebrazione, il Vescovo ha dato appuntamento al prossimo anno. 

--------------
Rete Cattolica - Ufficio Stampa
Art Director - Antonio Cospito
Sito Web: http://www.cattolici.eu