lunedì 15 dicembre 2014

Antonio Cospito: Ecco i Big di Sanremo 2015 - Suor Cristina assente


"Ho visto Carlo Conti che mi ha riferito che mai come quest'anno i venti nomi saranno tutti molto noti": così Massimo Giletti ha anticipato l'entrata di Conti nello studio de "L'Arena", il suo programma su Rai1, scelto per l'annuncio dei venti Big. Poco prima, per creare suspense, è andata in onda un'intervista esclusiva a Padre Georg Gänswein, Prefetto della Casa Pontificia, che ha rivelato le sue passioni musicali. E alla inevitabile domanda su Sanremo, ha dichiarato: "Sono da diversi anni in Italia ma prendo atto che per noi in Germania non è un'esperienza così forte come da voi". Ma per gli italiani è cosa diversa.

Venti Big -sei in più rispetto allo scorso anno- e alcune sorprese, come rivelato da Massimo Giletti nell'anteprima.
"Tutti gli anni chi fa Sanremo dice che vuole rimettere la musica al centro. Cercherò di farlo con qualche piccola cosa. Credo che Sanremo sia una gara di canzoni, le più belle, il lavoro che abbiamo fatto io e la Commissione è in perfetta libertà. Abbiamo portato i campioni da 16 a 20. E altri venti, delle 186 proposte, potevano essere scelte. Tornano le eliminazioni e il Festival inizia, da martedì, con i Giovani in prima serata"
E il vincitore? Il finale vero avrà il televoto con applicazione via web (40%), giuria demoscopica e degli esperti.
Ecco chi saranno i venti Big hanno finalmente un nome.

E’ un ritorno al passato senza rinunciare a pescare tra i talent. Carlo Conti dall’Arena di Massimo Giletti del 14 dicembre 2014 tira fuori dalla tasca i venti nomi dei big del Festival di Sanremo 2015.

Li detta cinquina per cinquina come nel gioco della tombola.

Si apre con Annalisa: una ragazza che arriva a Sanremo con in curriculum una partecipazione ad Amici. Canta “Una finestra tra le stelle”. La più attesa quanto a talento canoro è Malika Ayane: porta “Adesso è qui”. Poi c’è Marco Masini, un habitué del Festival, ha vinto nella categoria giovani con Disperato nel 1990. Oggi è con la canzone “Che giorno è”. Arriva poi il nome di Chiara, concorrente di X Factor, e la sua “Straordinario”.

E poi arriva il colpo di scena: il nome è quello di Gianluca Grignani, che ormai sembra aver superato la bufera di quest’estate per una presunta violenza. A Sanremo porta “Sogni infranti”.

I nati negli ’80 saranno contenti: dopo 18 anni torna sul palco dell’Ariston Nek con “Fatti avanti amore”. Poi c’è Nina Zilli, canta “Sola”. E ancora I Dear Jack, anche loro prodotto di Amici, con “Il mondo esplode”. A Sanremo arriva anche la straordinaria chitarra di Alex Britti, vincitore nel 1999 con “Oggi sono Io”, quest’anno canta “Un attimo importante”. Poi ci sono Biggio e Mandelli, ovvero i soliti idioti, con “Vita d’Inferno”. E ancora Moreno canta “Oggi ti parlo così” e Bianca Atzei “Il solo al mondo”.

Ed ecco un altro colpo di scena. Dopo 24 anni torna all’Ariston Raf con “Come una favola”. Lui che insieme a Gianni Morandi e Umberto Tozzi vinse con “Si può dare di più” nel 1997.

Dall’estero e precisamente dal Belgio arriva Lara Fabian e la sua “Voce”. E poi una nota di humor con Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi in arte Platinette. Al Festival portano la canzone “Io sono una finestra". Ultima cinquina: si parte con il “Grande Amore” di Il Volo.

Poi ritorna all’Ariston Anna Tatangelo, vincitrice della categoria giovani nel 2002 a soli 15 anni, con “Libera”. Nesli invece porta “Buona fortuna amore”. “Un vento senza nome”, per ancora un grande nome del 65° Festival quello di Irene Grandi.

“E’ arrivato al disco d’oro e dunque merita di finire nei big”, dice Carlo Conti il vincitore dell’ultima edizione di X Factor Lorenzo Fragola. E’ l’ultimo big all’Ariston porta “Siamo uguali”.

Suor Cristina assente perchè non ha presentato il brano.

------------
Rete Cattolica - Ufficio Stampa
Art Director - Antonio Cospito
Sito Web: www.cattolici.eu