mercoledì 30 luglio 2014

Bruno dei 'Fichi d'India' in attesa del ritorno a Colorado, va in ferie a Riccione

L'esordio dei "Fichi d'India" avviene con Radio Deejay, mentre in televisione diventano famosi con Zelig e Colorado. Bruno Arena, dopo tre anni di assenza, ritorna in ferie a Riccione. Quindi quest'estate potrà incontrare i tanti amici e colleghi. Bruno è di origine messinese da parte del padre, ha frequentato il liceo artistico, si è iscritto all'ISEF e poi è diventato insegnante in diverse scuole della provincia di Varese. Nel 1983 si è avvicinato allo spettacolo come animatore turistico, e a iniziato a esibirsi in diversi spettacoli di cabaret. Nel 1984 fu coinvolto in un incidente automobilistico, e dopo diversi interventi chirurgici, ebbe una perdita parziale della vista da un occhio. Nel 1988 dopo aver conosciuto Max Cavallari, ha intrapreso una proficua carriera sia come cabarettistica, che come attore.


Il 17 gennaio 2013 durante la registrazione di Zelig, è colto da un aneurisma che gli porta un'emorragia cerebrale. È ricoverato all'Ospedale San Raffaele di Milano, e poi trasferito in riabilitazione, dove esce dal coma dopo qualche tempo. Tornato a casa, il 5 aprile 2014 esce per la prima volta in pubblico a San Siro in occasione della partita dell'Inter accompagnato da Max Cavallari. La moglie Rosy Marrone di Bruno dei Fichi d'India, dopo oltre un anno di degenza accoglie a casa il marito. Rosy afferma in diverse occasioni che il marito è un eroe, e che presto tornerà in televisione. Vedere gli amici e colleghi gli fa bene, infatti, con Massimo Boldi ha pure cantato. Bruno dovrà comunque tornare al centro di riabilitazione tre volte a settimana, per la fisioterapia. Risponde a tutti con cenni della testa e della mano, o con espressioni del volto, e riesce anche a scrivere, anche se quello che scrive non è quello che vuole lui. Bruno capisce tutto ma non riesce ancora a esprimersi. In clinica tutti erano animati dalla sua simpatia, perché faceva ridere tutti senza parlare. Il collega Max Cavallari gli è sempre vicino e lo incoraggia in tutto, insieme ai figli e la moglie di Bruno. Max anche quest'estate continua in ogni caso, ad esibirsi in serate di piazza con altri colleghi di Zelig e Colorado.

---------------------------
Rete Cattolica – Ufficio Stampa
Art Director - Antonio Cospito
Sito Web: http://www.cattolici.eu